Kids Spa: nascono le prime Spa dedicata ai bambini in Corea del Sud

La bellezza è un grande business in Corea del Sud.

Massaggi, trattamenti per il viso, trattamenti per le unghie, acconciature e make-up fanno tutti parte di un’industria multi-miliardaria che è incredibilmente popolare nel paese.

Ma non sono solo gli adulti a godersi tutto ciò che l’industria della bellezza ha da offrire.

Anche i bambini di tre anni sono coinvolti.

Molto in voga di questi tempi in Sud Corea è il dilagante fenomeno dell’apertura di Spa da considerarsi “speciali”

makeupitalia- kbeauty
Prima KIDS SPA in Sud Corea

È stata inaugurata la prima SPA in Sud Corea, da considerarsi “speciale”: cosa s’intende? Speciali sono i clienti giovani (se non addirittura giovanissimi, di età prescolare) pronti a ricevere i vari trattamenti come maschere viso e massaggi.

Possono anche farsi laccare le unghie,richiedere acconciature ai capelli e comprare trucchi “speciali”per i bambini –ciò ha creato inevitabilmente polemiche e diverse opinioni a riguardo.

Cos’è la K-beauty?

makeupitalia k-beauty
K-beauty

L’industria cosmetica della Corea del Sud, conosciuta come K-beauty, è diventata una potenza asiatica in termini economici e un fenomeno globale per i suoi rigorosi regimi step-by-step per ciò che concerne la skin routine.

Le rigorose norme di bellezza esercitano un’enorme pressione sulle donne sudcoreane, rendendo il paese uno dei centri mondiali per la chirurgia plastica. E sempre di più, l’industria della bellezza sta guardando le ragazze più giovani o meglio bambine.

L’industria K-beauty si rivolge a tutti, sia maschi che femmine, e non si tratta solo di skin -anche se un grande focus va sulla cura della pelle- ma per ciò che concerne il make up.

Idratare e prendersi cura della propria pelle, prima ancora di pensare a mettere prodotti make up, è estremamente importante.

makeupitalia k-beauty
SPA Kids- Sud Corea

“È una specie di radicata cultura coreana sin da quando si è molto giovani a prendersi cura della propria pelle”, spiega la fashion editor della rivista di moda Marie Claire, Katie Thomas.

Le principali vie dello shopping nelle grandi città sono piene di negozi di bellezza:

“Camminando per strada è inevitabile respirare l’importanza che viene data al tema, radicato nella cultura e reso palese per le strade dove è gremita di negozi di bellezza. Quindi la bellezza è sicuramente incoraggiata in Corea del Sud”, rivela una operatrice della Kinds Spa.

“Ogni volta che accendi la TV, tutto ciò che vedi è solo pubblicità di K-beauty“, ha spiegato un’altra.

Perché la bellezza di K è così popolare?

L’editore della rivista Vogue Corea  ha rilasciato una intervista alla BBCimportante canale televisivo britannico– dichiarando che uno dei motivi per cui il mondo è diventato così affascinato da K-beauty è  per la sua lungimiranza.

Prima che i prodotti K-beauty siano messi in vendita, vengono fatte molte ricerche su come dovrebbero essere. Questo perché ci sono così tante aziende tutte in competizione per avere i migliori articoli sugli scaffali dei negozi.

Molti prodotti sono composti da ingredienti insoliti non utilizzati da altri produttori nel resto del mondo.

Secondo il magazine britannico della BBCNewsround–  l’industria della bellezza coreana è sempre indicata “dai 10 ai 12 anni in anticipo rispetto al resto del mondo”. 

Qual è la bellezza di K per i bambini?

L’industria K-beauty è estremamente popolare tra i giovani e tra gli adulti. Tanto che alcuni anni fa, il governo ha introdotto nuove regole specifiche per il trucco dei bambini per assicurarsi che i prodotti fossero sicuri da usare anche per loro.

makeupitalia k-beauty
Make up per bambini- SPA Sud Corea

Newsround è andato a visitare una beauty spa rivolta ai bambini – dove possono godersi i trattamenti – per saperne di più.

La proprietaria Sunny Han ha spiegato che quando le sue figlie erano piccole, volevano copiarla usando i suoi prodotti.

“Usavano spesso i prodotti per il trucco a mia insaputa, quindi ho pensato che sarebbe stato bello per loro poterlo fare in tutta sicurezza, mettendo a disposizione prodotti make up adatti e pensati ai bambini”, aggiungendo poi quanto si siano sentite speciali e coccolate durante i trattamenti oltre al fatto di considerare questa esperienza come un momento di connessione tra i bambini e le loro mamme.

 In Spa si offrono cosmetici “più sani” per i bambini, come lo smalto idrosolubile e pastelli per le labbra non tossici in una gamma di colori “commestibili”.

Ci sono orecchini e tatuaggi adesivi, detergente per la crema “sun-whipping”, sapone “girl fancy” e shampoo di latte di capra recanti lo slogan: “Io non sono un bambino”.

Nella spa e nel salone di bellezza, le bambine dai 3 ai 10 anni possono godere di un’esperienza spa a tutti gli effetti; con pediluvio, un massaggio ai piedi e ai polpacci, maschera per il viso, trucco e una manicure e pedicure.

Qual è il problema di queste Spa Kids?

Ciò sta sollevando preoccupazioni che toccano molti dibattiti sociali nella Corea del Sud: quanto una società dovrebbe valutare l’apparenza, se i messaggi sulla bellezza escludono altre aspirazioni per le giovani ragazze e se sia giusto aggiungere ancora più pressione a un già stressato infanzia di lunghi orari scolastici e esami make-or-break.

Le ragazze interiorizzano che il successo di una donna è strettamente associato alla bellezza?

makeupitalia k-beauty
Ciò ha sollevato dibattiti in Sud Corea e nel resto del mondo

L’industria della bellezza di tutto il mondo ha affrontato critiche dure per aver esercitato troppa pressione sulle persone – specialmente quelle più suscettibili e di giovane età.

Alla domanda sulla pressione che il settore K-beauty può esercitare sui giovani, la proprietaria della Spa ha dichiarato: “Tutto il make-up che forniamo e i prodotti che utilizziamo sono più nutritivi che estetici. Ad esempio il fondotinta ultra leggero, ha un fattore di protezione solare dai raggi UV. Le maschere facciali sono idratanti e non irritano la pelle. Quindi piuttosto che guardare a questa esperienza  solo come estetica e finalizzata al make-up, preferirei che la considerassero come rituale di cura della pelle.

Cosa ne pensi dei bambini di tre anni che godono di trattamenti di bellezza? Pensi che l’industria della bellezza eserciti troppa pressione sui giovani o pensi che l’attenzione per la cura della pelle educhi ad un momento costruttivo?

Dato di fatto per me, è che il mercato della bellezza per bambini si sta espandendo in quanto il trucco è promosso come una “nuova cultura del gioco”.

Fateci sapere cosa ne pensate sull’argomento nell’apposito gruppo Facebook dedicato al make upMakeUp Italia Addict.- commentando e dicendo la tua.

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp