Mani screpolate e skin care. Quali rimedi?

Freddo, vento e riscaldamento possono causare pelle secca e mani screpolate. Ecco cosa fare in questi casi.

Insieme al viso, le mani sono la parte del corpo più a contatto con l’ambiente esterno durante tutta la stagione invernale. Proprio la continua esposizione a freddo e vento, unita al riscaldamento che rende l’aria molto secca e alla frequenza con cui ci si lava le mani per scampare da influenze e raffreddori, infatti, è spesso causa di screpolature e disidratazione che rendono le mani secche e ruvide.

skin care mani screpolate

Identikit di riconoscimento delle mani screpolate

•             Al tatto: la pelle delle mani è ruvida, disidratata, poco elastica e secca.

•             Trama della pelle: irregolare, caratterizzata da piccole rughe e desquamazioni.

•             Colorito: ingrigito, spento, apparentemente poco sano.

•             Complicanze: la pelle è arrossata, presenta fessurazioni ed è calda al tatto.

Ecco alcuni accorgimenti da seguire in caso di mani ruvide e screpolate.

Idratazione al primo posto

Per trattare le mani secche e screpolate, è necessario innanzitutto fornire alla pelle un’adeguata quantità d’acqua.

Per fare questo, è necessario applicare cinque o sei volte al giorno un prodotto idratante e idrorepellente che contribuisca a creare una barriera in grado di proteggere la pelle dalla aggressioni esterne e nel contempo di trattenere l’acqua all’interno dell’epidermide, mantenendola così morbida e idratata.

Per ottenere un risultato davvero soddisfacente, è consigliabile iniziare ad utilizzare la crema come strumento preventivo, ovvero prima che le mani comincino a screpolarsi.  

Crema mani: quali ingredienti?

Le creme per le mani disponibili in commercio sono davvero numerose e orientarsi tra le diverse opzioni può risultare davvero difficile.

In linea di massima, in caso di mani screpolate è consigliabile scegliere un prodotto contenente ingredienti dall’azione emolliente e umettante: le sostanze emollienti come olio di jojoba, lanolina, palmitato di isopropile, glicole propilenico, infatti, aiutano a mantenere la pelle morbida, liscia ed elastica, mentre gli umettanti come glicerina, acido ialuronico, sorbitolo, glicerolo propilenico e acido lattico trattengono l’umidità sulla superficie cutanea, aumentando il contenuto di acqua dell’epidermide.

In presenza di screpolature profonde e sanguinanti, invece, è consigliabile un prodotto dall’azione intensiva, come per esempio la vaselina: basta applicare un sottile strato di crema sulle mani asciutte e pulite prima di andare a dormire, indossare un paio di guanti o calze in cotone e lasciar agire il prodotto per tutta la notte.

In alternativa, si può ricorrere a creme dalla formulazione densa e ricca, contenenti ingredienti quali burro di cacao o di karité e cera d’api.

Per quanto riguarda il modo in cui lavarsi le mani in caso di pelle secca e screpolata, è consigliabile utilizzare un sapone delicato, utilizzare acqua tiepida, tamponare accuratamente le mani ed applicare subito dopo una crema idratante.

Oltre ad utilizzare sempre i guanti per uscire all’aperto, infine, può essere utile ricorrere all’impiego di un umidificatore, un valido alleato per mantenere un corretto livello di umidità tra le mura domestiche e quindi per contrastare secchezza e irritazione di mani, labbra, pelle, naso e gola.

applicazione crema mani screpolate

Maschere per mani

Altro prodotto che può risultare davvero utile sono le maschere create appositamente per le mani. Il mondo della cosmesi offre, quindi, un altro tipo di trattamento per le mani screpolate: le maschere.

Le maschere per mani – analogamente a quanto avviene per le più note maschere per il viso – sono formulate con ingredienti funzionali dalle più diverse proprietà (idratanti, rigeneranti, emollienti, nutrienti, antiage, ecc.) e possono essere utilizzate in tutti quei casi in cui è necessario un trattamento urto.

Fra i principali ingredienti impiegati in questo tipo di maschere, ricordiamo l’olio di argan, l’Aloe vera gel, il burro di karitè, l’olio di avocado, ecc.

Le maschere mani sono disponibili sostanzialmente in due forme:

-Sotto forma di creme o unguenti che devono essere applicati sulle mani, ricoperti con appositi guanti in cotone (acquistabili in profumeria e nei supermercati) e mantenute in posa per un determinato periodo di tempo, normalmente specificato dallo stesso produttore.

Guanti pronti all’uso al cui interno è presente il prodotto. Tali guanti devono essere semplicemente indossati e lasciati in posa per il tempo indicato sulla confezione.

Nel caso in cui siate sprovviste in casa di maschere specifiche per le mani potete prepararne una home made…

Maschera mani in cotone- skin care mani

Maschera fai da te al Miele per Mani Screpolate

Per la preparazione di questa maschera occorre mescolare un cucchiaio di miele con un cucchiaio di olio di mandorle dolci. Una volta ottenuta una miscela omogenea, questa deve essere applicata sulle mani con un leggero massaggio. Dopodiché, si consiglia di indossare un paio di guanti in cotone e di lasciare agire per un paio d’ore. Per un’azione più intensa, la maschera mani così preparata può essere applicata prima di coricarsi e lasciata in posa tutta la notte.

Spero che questo articolo vi possa aiutare a risolvere questo fastidioso problema; perchè si sa, le mani sono il nostro biglietto da visita!

Seguici sul nostro gruppo Facebook dedicato alle appasionati di trucco e skincare- MakeUp Italia Addict- per confronto e consigli! Ti aspettiamo 🙂

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print
Condividi su whatsapp